La nostra storia

originiNel 1974, prima di costituirsi come associazione, ASPEm ha iniziato le attività in Africa, come espressione di solidarietà della comunità cristiana da cui è nata. La presenza iniziale si è trasformata poi in un intervento multisettoriale di cooperazione internazionale nell'altipiano di Butezi, in Burundi, dove ASPEm ha mantenuto una presenza fino al 1996: anno in cui, l’inasprimento della guerra civile, ha costretto a ridimensionare notevolmente il suo intervento fino alla decisione di sospendere ogni attività. In 23 anni sono stati realizzati numerosi progetti di sviluppo e di emergenza nell’ottica dello sviluppo rurale.


Nel 1987, in risposta ad una richiesta locale, è stata avviata l'esperienza dell'ONG in Perù, in contesto urbano, nei quartieri marginali di Lima. Si tratta di quartieri densamente popolati, costituiti negli ultimi 60 anni per rispondere alle esigenze abitative delle grandi masse migranti dalle zone interne del Paese, e che a causa di questa sovrappopolazione presentano gravi problemi sociali connessi alla povertà. La richiesta si riferiva ad una situazione particolarmente drammatica di questa realtà, quella delle bambine e bambini di strada, presenti a migliaia nella capitale peruviana. La zona di riferimento era quella de La Parada, mercato centrale di Lima, teatro delle più abiette problematiche sociali: sfruttamento minorile, violenza sessuale e abuso, bambini/e di strada, consumo di droghe, prostituzione. Di fronte a tali problematiche si presentava una totale indifferenza o incapacità delle istituzioni nell'azione volta al miglioramento della situazione.
Considerata anche l'attitudine orientata all'aggregazione comunitaria e alla partecipazione, l'approccio iniziale di ASPEm è stato caratterizzato da una semplice presenza nel tentativo di stimolare l'attenzione e il desiderio di reazione da parte delle persone o delle realtà locali maggiormente impegnate. Negli anni, pur avendo condotto numerose azioni, ASPEm ha voluto mantenere uno stile in cui la promozione, il protagonismo locale e la partecipazione caratterizzassero i suoi progetti dalla fase di identificazione del bisogno, alla realizzazione, alla valutazione finale.

Dall’esperienza peruviana è nata, nel 2001, l’opportunità di rafforzare l’impegno nel continente latinoamericano, nell’apertura di una collaborazione con la Bolivia. Qui ASPEm sostiene il protagonismo delle comunità in zone rurali, con una forte attenzione rivolta ai gruppi di donne e di giovani, sui temi del lavoro e della salute.
Altri paesi con cui ASPEm ha collaborato in passato, sono: Congo, Haiti, Cile, Ecuador e Brasile, con particolare riferimento alle tematiche dei diritti umani, della salute, dell’ambiente e dell'infanzia.

In Italia ASPEm ha moltiplicato gli sforzi per mantenere acceso l’interesse dei cittadini italiani sulle tematiche che affrontava in altri paesi.

Dal 2003 in poi le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado hanno potuto usufruire di percorsi didattici approfonditi e articolati per sensibilizzare e coinvolgere i ragazzi e i docenti sulle problematiche sempre più complesse della relazione tra nord e sud del mondo.

Oltre l’attività educativa nelle scuole sono stati realizzati progetti in partenariato con associazioni del territorio ed enti locali per offrire alla cittadinanza un’opportunità concreta e sostenibile di capire e conoscere i concetti di partecipazione, cittadinanza attiva e consapevolezza.

Durante gli ultimi 5 anni l’area di Educazione alla Cittadinanza ha promosso attraverso tavoli e reti locali attività di advocacy e lobbbiyng per promuovere e presidiare le tematiche della cooperazione allo sviluppo.

ASPEm Onlus

Via Dalmazia, 2

22063 Cantù (CO)

Tel. +39.031.711394

Email: aspem@aspem.org

 

Copyright © ASPEm 2011

Design by RaRo Lab